Aurelius Augustinus (S.) - Soliloquia; Dieci gradi alla perfezione