- Esortazione all'Italia: «Sempre sia laude a te Signor di gloria»